20 maggio, 2014

2 min di lettura

Scritto da: Redazione Opyn

Big Data: quali opportunità per le aziende italiane?

Cosa sarebbe un’azienda che lavora sul web senza le giuste competenze nell’analisi degli analytics e dei dati provenienti dalla Business Intelligence? Sarebbe semplicemente un’azienda che spreca un enorme patrimonio informativo. Intercettare (e capire) i dati che gli utenti lasciano al loro passaggio è vitale per migliorare la user experience e per comprendere cosa i clienti davvero cercano, per andare più facilmente incontro ai loro bisogni.

La corretta gestione  dei “Big Data” aiuta le aziende a prendere decisioni migliori. Si, ma quanto bisogna investire per ottenere i ritorni previsti? Davanti a questa domanda-spartiacque si interrogano molte imprese digitali, molte delle quali rimangono incerte sul punto di vista con cui guardare alla medaglia: limite oppure opportunità?

Un’analisi qualitativa condotta da EMC su Big Data, riportata dal Sole24Ore, dimostra che l’innovazione tecnologica sta a cuore alle aziende italiane, soprattutto per l’efficienza dei processi, l’incremento dell’operatività e la creazione di strategie di vendita. Infatti:

il 91% dei 450 decision maker intervistati conferma l’importanza dei dataset complessi nei processi decisionali […] Il 67% degli intervistati è conscio dell’importanza dell’analisi dei Big Data all’ interno dell’azienda e il 58% ritiene che curation e analisi siano strumenti per guadagnare mercato… continua a leggere su Sole24Ore

Qual è quindi il limite che frena molte aziende, che basano tutto o parte del loro business sulle tecnologie digitali, a investire in strutture e competenze che sfruttino pienamente questi dati? Sempre secondo i dati riportati dal Sole24Ore, oltre alla difficoltà di calcolare il ROI, il problema risiede in parte in una scarsa attitudine culturale all’ingresso di nuove tecnologie nell’azienda, e in parte nel vedere quest’investimento come qualcosa di separato rispetto al core business.

Insomma, pare che gli imprenditori siano coscienti di queste grandi opportunità. Ma della medaglia per ora vedono più il limite che le opportunità, visto che è il budget l’elemento più importante nei processi decisionali. Come finanziare, quindi, investimenti che sono vitali per il futuro delle aziende italiane? Ne parleremo nel prossimo articolo sulle opportunità per le aziende digitali.

Se volete inviarci la vostra storia di innovazione, scriveteci a info@opyn.eu: questo blog è qui per ospitare le storie delle imprese che credono nel proprio lavoro.

 

TAGS: