News

Filtri

Temi

Anno

Opyn Statistiche Interviste

4 gennaio, 2022

La chiave del successo di Opyn? Il capitale umano

Il 2021 è stato un anno da record per il Fintech e per Opyn. Per noi è stato possibile soprattutto grazie ad un team meraviglioso.

Leggi la news
Opyn P2Plending Interviste

29 ottobre, 2019

Sognavo di diventare Spock, invece riparo strumenti scientifici

Un prestatore che del p2p lending apprezza la trasparenza e l’effetto impacting sull’economia reale.

Leggi la news
Scenario Finanza Interviste

8 ottobre, 2019

“Le grandi aziende? Ora sono interessate al FinTech”

Gianfranco De Capua, il CCO di Opyn ha incontrato i direttori finanziari di aziende italiane, che chiedono sempre più personalizzazione e velocità.

Leggi la news
Opyn P2Plending Interviste

3 settembre, 2019

Voleva la luna, ha avuto una scrivania in banca. Ma sceglie il lending per i suoi investimenti

Michela Rana è stata attratta dal FinTech come possibilità di investimento, un modo per diversificare un portafoglio prudente.

Leggi la news
Opyn P2Plending Interviste

2 agosto, 2019

Pietro Renzi, il professore che voleva aiutare le persone (e invece aiuta l’economia reale)

Dopo l’incontro con BorsadelCredito.it a un convegno ospitato nell’Università di San Marino in cui insegna, Renzi ha scelto di diventare prestatore.

Leggi la news
Opyn Interviste

29 agosto, 2017

“Cambiare il linguaggio della finanza per far sì che sia comprensibile a tutti. E, perché no, divertente”

Rendere il linguaggio finanziario comprensibile a tutti, questo è uno dei principali obiettivi del team marketing, scopri di più leggendo l'articolo.

Leggi la news

Dicono di Noi

Cosa dicono di noi le principali testate giornalistiche.

img-unknown

Lo scorso anno, nel nostro Paese, è cresciuto del 134%. E anche il 2022 dovrebbe chiudersi con un incremento a tripla cifra. Parliamo del Buy Now, Pay Later (compra ora, paga dopo), il sistema che consente ai consumatori di rateizzare il pagamento, senza spese di gestione e senza alcun interesse.

Leggi l'articolo
img-unknown

Aziende B2B: come pagano e quanto acquistano? Lo studio di Opyn indaga sulle abitudini di pagamento, sulla frequenza d’acquisto e sull’attitudine al digitale delle aziende business to business.

Leggi l'articolo
img-unknown

Nel contesto attuale, globalizzato e digitalizzato, le aziende italiane vendono principalmente ad altre aziende italiane, offline, pagando a mezzo di bonifico bancario. Sono alcune delle rilevazioni della ricerca quali-quantitativa svolta da Opyn sulle abitudini di pagamento delle imprese italiane operanti nel settore business to business (B2B).

Leggi l'articolo
img-unknown

Il primo strumento fintech in Italia rivolto al mercato b2b porta la firma di Opyn. La società milanese specializzata nel lending per le imprese e nell’offerta della tecnologia as a service a banche, asset manager e corporate, entra nel “buy now pay later”, un mercato il cui valore stimato è di 14,5 miliardi di euro entro il 2025, +10,9% rispetto al 2021 secondo l’Osservatorio eCommerce B2C del Politecnico di Milano, e lancia Opyn Pay Later.

Leggi l'articolo
img-unknown

Sbarca in Italia il “buy now pay later” nella formula business-to-business, pensata per le aziende, in particolare per permettere a quelle piccole e alle micro di avere a portata di mano una soluzione alternativa di finanziamento per le esigenze e le forniture quotidiane. La filosofia è la stessa del Bnpl, la formula di finanziamento a rate istantaneo degli acquisti al consumo che tanto successo ha avuto negli ultimi anni anche in Italia.

Leggi l'articolo
img-unknown

Si chiama Opyn Pay Later ed è una formula di Buy Now Pay Later ideata da Opyn per le imprese. Opyn Pay Later, infatti, è un finanziamento che consente a PMI, micro imprese e professionisti di pagare i prodotti o i servizi in 3 rate fino a 60 giorni, senza alcun costo aggiuntivo.

Leggi l'articolo
img-unknown

L’azienda Italia? Si regge sulle Pmi. Il dato è abbastanza noto, ma viene sistematicamente ignorato. A creare valore, generare ricchezza e lavoro in Italia è il fornitore del componente di nicchia per l’automotive, l’industria tessile terzista, l’impresa specializzata nella lavorazione dell’acciaio, la logistica di distretto, ma anche lo studio cittadino di consulenza, l’officina meccanica appena fuori dal centro e il ristorante di quartiere.

Leggi l'articolo
img-unknown

L’azienda Italia? Si regge sulle PMI. Il dato è abbastanza noto, ma viene sistematicamente ignorato e, di conseguenza, lo sviluppo delle PMI continua ad essere ostacolato. Guardando ai numeri, secondo il più recente censimento permanente delle imprese di Istat, nel 2019 in Italia erano attive quasi 4,4 milioni di imprese non agricole, con 17,4 milioni di addetti.

Leggi l'articolo
img-unknown

Gli ultimi due anni sono stati quelli delle cartolarizzazioni per le startup italiane del fintech lending. Un cambiamento di paradigma: per aumentare il volume dei finanziamenti e offrire alle pmi una maggiore garanzia di prestiti di qualità, il settore si è progressivamente spostato verso finanziatori istituzionali. 

Leggi l'articolo
img-unknown

Opyn ha contribuito a 6 dei 17 obiettivi di sostenibilità definiti dall’Onu: contribuire alla parità di genere sul lavoro, incentivare l’occupazione, promuovere l’innovazione, ridurre l’ineguaglianza, contribuire alla lotta al cambiamento climatico e al partenariato globale per lo sviluppo sostenibile.

Leggi l'articolo
img-unknown

Continua l’espansione di di Opyn, ex BorsadelCredito.it, la fintech italiana che offre la sua tecnologia e servizi per il credito in modalità as a service a banche, asset manager e corporate: con l’assunzione di 20 nuove figure negli ultimi otto mesi l’organico aziendale ha quindi raggiunto ad oggi un totale di 57 persone, dalle 33 di fine 2021.

Leggi l'articolo
img-unknown

Nuovo traguardo raggiunto da Opyn, principale marketplace lending per le Pmi in Italia, che celebra il suo decimo compleanno stabilendo un record storico: 1 miliardo di euro erogato alle imprese italiane dalla nascita dell'azienda.

Leggi l'articolo
img-unknown

Opyn raggiunge 1 miliardo di erogato alle imprese italiane e celebra il suo decimo compleanno. La fintech riconferma inoltre la sua posizione in cima alla classifica delle piattaforme di lending europeo con 380 milioni di euro erogati nei primi sei mesi del 2022.

Leggi l'articolo
img-unknown

Opyn compie dieci anni e celebra un nuovo record: 1 miliardo di euro erogato alle imprese italiane. Nei primi 8 mesi del 2022 è stato registrato un erogato pari a 462 milioni di euro (in aumento del 109% rispetto al 2021) a beneficio di ben 1.416 imprese.

Leggi l'articolo
img-unknown

Con il pure-as-a-service le fintech forniscono tecnologia e licenza alle aziende che vogliano offrire prestiti, assicurazioni o servizi di pagamento ai propri clienti o fornitori.

Leggi l'articolo
img-unknown

Nuova cartolarizzazione di crediti alle Pmi erogati sulla piattaforma Opyn, oltre 300 mln euro sottoscritti da Santander, Valsabbina e Azimut

Leggi l'articolo
img-unknown

Una nuova cartolarizzazione per aiutare le Pmi nel percorso di ripresa dopo gli anni di pandemia e in un contesto geopolitico internazionale difficile. L'operazione coinvolge Opyn, Santander Corporate Investment Banking, Banca Valsabbina e Azimut.

Leggi l'articolo
img-unknown

Dopo le cartolarizzazioni del 2020 e 2021, da 100 milioni e 200 milioni di euro, arriva una nuova operazione  che vede coinvolte ancora una volta Azimut, Banca Valsabbina e Opyn  con l'ingresso di Banco Santander come Co-Arranger e senior financer.

Leggi l'articolo
img-unknown

Banca Valsabbina ha siglato un accordo finalizzato all'acquisizione di una partecipazione pari a circa l'8,3% di Business Innovation Lab, società cui è riferita la piattaforma Fintech BorsadelCredito.it. L'articolata operazione prevede in una prima fase l'acquisto di tali quote sul mercato secondario ed è inoltre prevista l'assegnazione a Valsabbina anche di warrant convertibili in ulteriori azioni.

Leggi l'articolo
img-unknown

La corsa alla sostenibilità, in finanza, si fa serrata. E le fintech devono stare al passo. Chi struttura prodotti finanziari bada sempre più all’impatto che con gli stessi può avere sul mondo, in termini di lotta al climate change e di miglioramento dell’ambiente, nonché delle condizioni di vita delle comunità e delle minoranze.

Leggi l'articolo