Glossario dei termini

Sappiamo che la finanza, a volte, può essere incomprensibile: per questo mettiamo a tua disposizione un glossario grazie al quale approfondire termini tecnici e risolvere ogni dubbio.

Perché la trasparenza è un nostro punto di forza

11 Risultati

VALORE AGGIUNTO OPERATIVO

Rappresenta l'aggregazione delle seguenti voci:

  • Valore della produzione
  • Costi della produzione Per godimento di beni di terzi
  • Variazioni delle rimanenze di materie prime
  • Costi della produzione Per servizi

VALORE AGGIUNTO PRO-CAPITE

Indice di bilancio riferito alla produttività del personale.

VALORE ATTUALE

È il valore di un capitale ad una data anteriore a quella in corrispondenza della quale si colloca.

VALORE CATASTALE

Valore fiscale di un immobile calcolato in base alle tariffe d'estimo (maggiorate del 5%) moltiplicate per i vani. Così si è ottenuto la "rendita catastale" che va ancora moltiplicata per 100 nel caso di abitazioni, per 50 nel caso di uffici e per 34 nel caso di negozi

VALORE DELLA PRODUZIONE

L'aggregato è costituito da tutti i proventi derivanti dalla gestione dell'impresa che non abbiano natura finanziaria o straordinaria. Le singole voci che devono formare il raggruppamento sono le seguenti:

  • Ricavi delle vendite e delle prestazioni
  • Incrementi di immobilizzazioni per lavori interni
  • Variazioni dei lavori in corso su ordinazione
  • Variazione delle rimanenze di prodotti in lavorazione, semilavorati e finiti
  • Altri ricavi e proventi

VALORE INTRINSECO

Il suo significato varia a seconda del contesto:

  • nella valutazione di aziende: indica il valore reale (o venale) del capitale circolante e del capitale immobilizzato. Per contro, il valore di rendimento si ottiene capitalizzando il reddito lordo o netto dell'investimento. In tedesco anche: innerer Wert;
  • in riferimento alle opzioni: differenza positiva tra il prezzo di base e il corso corrente dello strumento al quale l'opzione si riferisce;
  • per gli immobili: valore del terreno o dell'immobile.

VALORE NOMINALE

Importo convenzionale corrispondente al rapporto fra il capitale sociale e il numero delle azioni in cui esso risulta suddiviso.

VALORE NOZIONALE

Valore dell'attività finanziaria a cui si riferisce il contratto che definisce uno strumento derivato. Ad esempio, per uno swap sui tassi d'interesse, il valore nozionale è il capitale su cui sono calcolati gli interessi scambiati dalle controparti

VALUTA

Moneta, carta moneta. Nel linguaggio bancario, il giorno a partire dal quale incominciano a decorrere gli interessi su una certa somma.

VARIABILITA’ DEI PREZZI (VOLATILITA’)

La variabilità di un prezzo, detta anche volatilità, è la misura in cui ci si può attendere che il prezzo oscillerà al rialzo o al ribasso.

VOLATILITA'

Ampiezza delle fluttuazioni del prezzo di un'attività finanziaria in un determinato periodo di tempo. È un indicatore del rischio associato ad un investimento in quanto maggiore è la volatilità di un titolo, maggiore è la variabilità del rendimento atteso. Viene misurata utilizzando la varianza e lo scarto quadratico medio.